Ridicolo e illegale sostenere gli esami in strada e al buio

«Dispiace constatare come i presidi delle cinque facoltà umanistiche dell’Università di Roma La Sapienza, nonostante il monito del rettore Frati ad evitare forme di protesta contro la riforma Gelmini lesive del sacrosanto diritto degli studenti di svolgere regolarmente gli esami di profitto, abbiano annunciato oggi in conferenza stampa l’intenzione di tenere gli esami della sessione di luglio di notte e … Continua a leggere